Pagine

martedì 5 febbraio 2013

So cosa faremo oggi: il gioco dei mimi



L'intramontabile gioco dei mimi. Così semplice da poterne fare una versione casalinga.

Normalmente ci si divide in squadre e il gioco consiste nel far indovinare ai propri compagni di squadra delle parole limitandosi ai gesti e alla mimica: suoni e linguaggio parlato sono proibiti. Ancora più divertente è giocare con un tempo limite, aiutati da una clessidra o un cronometro: quante parole riusciremo a far indovinare alla nostra squadra prima che scada il tempo?

Il gioco è comunque adattabile a due soli giocatori ammesso che entrambi siano d'accordo sul facilitare il più possibile l'avversario e non cerchino di depistarlo per evitare che indovini e perda punti... Anche in questo caso vince chi indovina più parole nel tempo dato oppure chi per primo scopre le 5 parole misteriose.

Innanzitutto bisogna individuare le categorie che volete mimare, tenendo presente le capacità dei vostri figli (devono essere personaggi che conoscono bene, termini di uso quotidiano...) e scrivere le parole misteriose su strisce di carta che il mimo di turno pescherà di volta in volta nascondendole agli occhi degli altri.

 Io ho preparato i bigliettini insieme ad Edo e abbiamo scelto le seguenti categorie: animali (leone, cane, serpente, gatto, struzzo...), azioni (svitare, leggere, lavarsi, scrivere...), personaggi dei libri/cartoni (La Bella Addormentata, Pinocchio, Biancaneve, Robin Hood...) e lavori (contadino, cuoco, vigile...)..

A mano a mano che si diventa abili nel gioco si può aumentare la difficoltà e inserire nuove categorie o nuove parole misteriose. 

Per rendere il tutto più ufficiale e più divertente, noi abbiamo deciso di procurarci anche un contenitore per le parole misteriose. Abbiamo preso un barattolo di nutella vuoto e l'abbiamo decorato con la scritta "I MIMI" fatta con i colori per il vetro.

Ora non vi resta che fare pratica, buon divertimento!!!

4 commenti:

  1. non ho mai fatto il gioco dei mimi con Sofia, mi hai dato una bellissima idea! grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di averti dato un'idea! :D

      Elimina
  2. Anche io non ho mai provato coi miei, credendoli troppo piccoli... però è anche vero che con parole semplici si può sperimentare !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, credo sia un gioco che si può adattare a seconda delle proprie necessità!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...